200 mila crocieristi attesi a catania pogliese saremo pronti

Danno erariale all’ex provincia di Catania: citati in giudizio anche Bianco e Pogliese

La procura regionale della Corte dei Conti ha citato in giudizio con l’accusa di danno erariale l’ex sindaco di Catania Enzo Bianco, l’attuale primo cittadino Salvo Pogliese e altri 11 soggetti che tra il 2014 e il 2017 erano, a vario titolo, in rapporto con la Città metropolitana (l’ex provincia).

L’attuale sindaco, Salvo Pogliese, definisce in una nota “surreale” la “iniziativa” della procura regionale della Corte dei Conti: “Devo rispondere di una vicenda di cui non potevo né conoscere i contorni, né tantomeno incidere, eppure mi ritrovo chiamato in causa senza fondate ragioni. Seppure non possa nascondere il dispiacere per le ingiustificate contestazioni che mi vengono mosse, rimango tuttavia fiducioso che quando un organo terzo della magistratura valuterà serenamente i fatti, decreterà la mia palese estraneità ai rilievi che mi vengono inspiegabilmente contestati”

La vicenda riguarda un’indagine della Guardia di finanza sull’attribuzione (ritenuta ingiustificata) di indennità di risultato ai dirigenti dell’ex provincia: il presunto danno erariale – per le annate considerate – viene quantificato in oltre 981 mila euro, contestato in quota parte a ciascun soggetto in relazione al proprio apporto causale. “Tutti gli invitati – si legge nell’atto di citazione – con eccezione di Vincenzo Bianco, si sono avvalsi delle facoltà difensive preprocessuali presentando le proprie deduzioni. Nessuno ha chiesto di essere sentito personalmente”.

Oltre a Bianco e Pogliese, vengono citati in giudizio Giuseppe Romano e Francesca Paola Gargano (nella qualità di commissari straordinari), Francesca Ganci (direttore generale), Ignazio Baglieri (segretario generale); i componenti dell’Organismo indipendente di valutazione Roberto Cosio, Santa Strano, Renato D’Amico e Concetta Silvestra Furia. Citati in giudizio anche Giuseppina Burtone, Alfredo Lanaia, Diane Litrico (dirigente del servizio Affari generali e Risorse umane).

VACCINO COVID; LA CAMPAGNA RALLENTA. E A PALERMO LUNGHE CODE

SPERANZA: “BISOGNA ACCELERARE CON I VACCINI”

ANCHE SCIACCA E REGALBUTO DIVENTANO ZONA ROSSA

“ESTREMAMENTE VULNERABILI”, APERTE IN SICILIA LE PRENOTAZIONI /COME FARE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI