De Luca: “Calenda è il signor zero virgola. Vuole visibilità e fa la figura del peracottaro”

L’ex sindaco di Messina e candidato a presidente della Regione siciliana, Cateno De Luca, replica al leader di Azione Carlo Calenda e risponde al suo attacco con i soliti toni vulcanici.

“Non mi impressionano gli attacchi fatti nei miei confronti da parte di Calenda, meglio noto come signor zero virgola. Lo comprendo. D’altronde se non avesse attaccato me come poteva attirare l’attenzione della stampa? Mi ha attaccato per avere un po’ di visibilità”.

“Da fuggitivo della politica Calenda, eletto nel Pd e poi scappato altrove, oggi dice di rappresentare una coalizione che mette insieme una serie di ex, tromboni e trombati della politica e dei sindacati. Una scelta ‘lungimirante’ che ha già fatto registrare una spaccatura all’interno di quella classe giovanile che aveva sperato in una reale ‘azione’ di rinnovamento”.

“Lo stesso Calenda è stato smentito anche dagli altri rappresentati politici locali che in ambito nazionale convergono nella coalizione dello zero virgola, ma ieri qui a Messina gli hanno chiaramente detto che gli accordi sono chiusi finendo per fare la classica figura del peracottaro. Alla fine, Calenda cosa è venuto a fare a Messina? A rappresentare chi e che cosa? Lo zero virgola. Lo dicono i fatti”, ha concluso.

DISAGIO ABITATIVO, SUNIA INCONTRA MANTEGNA: “PERPLESSI PER L’AMMINISTRAZIONE ORLANDO”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI