De Luca

De Luca: “Testa a testa tra noi e il cdx. Cracolici? Si sa vendere, si scusi con Cuffaro e Schifani”

“Parte l’operazione comitati mobili (CEM), ne faremo solo mille”. Lo afferma il leader di “Sud chiama Nord” Cateno De Luca, candidato alla presidenza della Regione Siciliana.

“C’è un testa a testa tra noi e Schifani – dice su Facebook -, con la piccola differenza che noi andiamo crescendo. Questi ultimi 15 giorni saranno di fuoco. Abbiamo bisogno del supporto, se riusciamo ad avere 1.000 comitati è fatta. Loro sono rintanati nelle loro sedute spiritiche, noi invece continuiamo nelle piazze e ci moltiplichiamo. Scende in campo il popolo siciliano”.

Ieri De Luca si era anche schierato al fianco di Cuffaro e Schifani, contro Antonello Cracolici definito “parlamentare di finta opposizione che si è sempre saputo “vendere” i suoi voti in Parlamento in soccorso delle maggioranze di tutti i colori politici”.

“Accostare Schifani a Totò Cuffaro, con due immagini, in un apposito manifesto elettorale significa augurare all’imputato Schifani, nel processo mafia politica che ruota attorno a Montante, di essere condannato come già accaduto per fatti di mafia a Cuffaro. La mia onestà intellettuale mi porta ad esprimere solidarietà a Cuffaro e Schifani per questo ulteriore mascariamento, figlio di un retaggio culturale mafioso. E invito Cracolici a chiedere scusa ai diretti interessati”.

La diretta

SERIE B, SECONDA SCONFITTA DI FILA PER IL PALERMO GUIDATO DA CORINI: LA REGGINA VINCE 3 – 0

DE LUCA: “BATTEREMO LA MELONI, SALVINI PERDE TEMPO. MICCICHÉ ALL’ARS? ALLORA NON VOTI SCHIFANI”

PALERMO, BOBO CRAXI AVVIA LA CAMPAGNA ELETTORALE: “MIA SORELLA? SCELTA DISCUTIBILE, MA…”

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI