Amella

Decentramento amministrativo, Amella (M5S): “A Palermo è ancora un’utopia”

«A quasi due anni dall’insediamento della Giunta Orlando, il decentramento amministrativo a Palermo è ancora un’utopia». Lo dichiara Concetta Amella, capogruppo del Movimento 5 Stelle al Comune di Palermo.

Nonostante la legge regionale n. 11 del 2015 preveda un tempo massimo di 180 giorni per dare seguito all’applicazione del decentramento per i Comuni di Palermo, Catania e Messina, infatti, nulla sembra ancora essere stato portato a termine, con il conseguente impiego di risorse pubbliche per gestire i vari consigli di circoscrizione che, di fatto, non sono nelle condizioni di operare in modo efficace nei quartieri e nell’interesse dei cittadini.

«Il Movimento 5 Stelle, già dalle scorse elezioni amministrative – spiega Amella – aveva fatto del decentramento amministrativo un cavallo di battaglia, evidenziando l’importanza di trasformare le periferie in nuovi centri, assegnando nuove deleghe e maggiori poteri alle Circoscrizioni che, da voci di costo dovrebbero diventare centri decisionali, erogatori di servizi al cittadino e fulcro dell’attività politica territoriale e della partecipazione dei cittadini. Per queste ragioni, come capogruppo del gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle di Palermo, ho ritenuto importante rilanciare questo tema nella vita politica cittadina, trovando supporto da parte del Vice Presidente dell’ARS Giancarlo Cancelleri e del deputato alla Camera e Vice Presidente del Gruppo parlamentare M5S, Adriano Varrica. Con una nota congiunta rivolta all’Assessorato regionale competente, abbiamo richiesto formalmente informazioni circa lo stato di attuazione della sopra menzionata legge regionale che prevede, oltre quanto suddetto, la nomina di un commissario ad acta nel caso in cui non si rispettino i termini previsti per l’applicazione della norma».

«La nostra intenzione – conclude Amella – è quella di rilanciare il dibattito sul decentramento nella nostra città, riteniamo la situazione attuale un imperdonabile spreco di denaro, poco utile alla collettività. L’obiettivo principale per noi rimane quello di favorire la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica di Palermo».

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI