Decreto Covid, Draghi annuncia novità per la scuola. Niente zone gialle fino al 30 aprile

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, è intervenuto in conferenza stampa al termine dell’incontro con la cabina di regia e i ministri, e ha parlato del prossimo decreto Covid. Una delle principali novità riguarda la scuola. Non si allenteranno, invece, le restrizioni riguardo le fasce di rischio. Fino al 30 aprile non saranno previste zone gialle.

Gli asili nido, le scuole elementari e le prime medie saranno aperte anche in “zona rossa” dopo Pasqua. Il decreto, che dovrebbe avere il via libera all’inizio della prossima settimana, conterrà le misure per il dopo Pasqua visto che il 6 aprile scade quello attuale. Per tutte le attività chiuse arriveranno – secondo quanto confermato nella riunione – nuovi rimborsi e sostegni, finanziati dalla richiesta di un nuovo scostamento di bilancio intorno al 10 aprile.

Al vertice hanno preso parte i ministri Roberto Speranza, Daniele Franco, Giancarlo Giorgetti, Stefano Patuanelli, Dario Franceschini, Maria Stella Gelmini, Elena Bonetti, Patrizio Bianchi, e il sottosegretario Roberto Garofoli. Presenti anche i membri del Comitato Tecnico-Scientifico, Silvio Brusaferro e Franco Locatelli.

MAFIA E SCOMMESSE, SEQUESTRO DI BENI DA 6 MILIONI DI EURO 

FINANZIARIA, APPROVATI TANTI ARTICOLI MA IL FINALE SLITTA ANCORA

MUORE UN RAGAZZO DI 22 ANNI MENTRE PRESTAVA SOCCORSO IN STRADA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI