Leoluca Orlando
Leoluca Orlando

Decreto Sicurezza, Orlando ribadisce: “Dopo le istruttorie firmerò io le pratiche”

Orlando – Salvini, lo scontro continua. A margine della cerimonia in Via d’Amelio per l’anniversario della nascita di Paolo Borsellino, il sindaco di Palermo ha ribadito la propria linea sul decreto Sicurezza, definito “un insulto agli italiani” e che firmerà personalmente le pratiche relative alla residenza, dopo la direttiva di sospensione del decreto inviata all’Ufficio Anagrafe.

Il sindaco ha affermato: “Sono in corso le istruttorie, una volta terminate provvederò a firmarle. Nei giorni scorsi i dipendenti erano talmente preoccupati dal clima che si sta costruendo che non volevano rilasciare un’autorizzazione nonostante fosse perfettamente conforme anche al decreto Salvini. Così si crea solo un clima d’odio e paura”.

Orlando poi si scaglia contro Salvini in merito agli ultimi naufragi a largo della Libia, con un’affermazione che fa discutere: “Continua un genocidio e direi al ministro Salvini: si farà un secondo processo di Norimberga e lui non potrà dire che non lo sapeva”.

Leoluca Orlando ha poi brevemente commentato la scomparsa del sindaco di Danzica, Pawel Adamowicz, fortemente impegnato sul tema dell’accoglienza e assassinato lunedì scorso: “Pawel aveva pubblicamente dichiarato che tra l’esprienza palermitana e l’indicazione del suo governo lui stava con Palermo”.

Categorie
politica
Facebook
Video

CORRELATI