gaetano armao istituisce commissione su debito della regione

Derivati da rinegoziare, Armao incontra le prime due banche: “Siamo all’inizio, vedremo”

La Regione siciliana ha incontrato due dei cinque gruppi bancari per negoziare la chiusura anticipata dei contratti derivati attraverso una transazione per la quale ha ottenuto l’ok del Mef e della Cassa depositi e prestiti.

Questa mattina l’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao, ha ricevuto i dirigenti di Unicredit e Bnl. “La prossima settimana incontrerò le banche estere”, dice Armao. I cinque derivati furono sottoscritti, tra il 2005 e il 2006, con Banca di Sicilia (Unicredit), Bnl, Merril Lynch, Deutsche Bank e Nomura.

“Il negoziato è all’inizio, vedremo”, si limita a dire Armao. L’esposizione della Regione sugli swap è di 310 milioni di euro, l’obiettivo è di raggiungere un accordo versando la metà degli interessi dovuti in base ai contratti e chiuderli.

In caso di fumata nera, Armao ha preannunciato l’avio di un contenzioso sulla base di un dossier realizzata da una commissione d’indagine che ha evidenziato anomalie nei contratti.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI