Detenuto lavora al Carro di Santa Rosalia ma evade durante le prove generali

Ha approfittato del Festino di Santa Rosalia per evadere dal carcere. Non si hanno notizie da alcune ore di Alessio Cannizzo, messinese, 44 anni, uno dei detenuti coinvolti nel progetto per la costruzione del carro di Santa Rosalia voluto quest’anno dagli organizzatori del Festino.

La notizia è stata ufficializzata proprio nella serata del Festino, nel corso della diretta televisiva di Tgs, in una giornata come sempre carica di partecipazione popolare.

Ma la notizia della fuga del detenuto risale al giorno prima, in occasione delle prove generali. Il detenuto avrebbe dovuto fare ritorno all’Ucciardone ma invece ha fatto perdere le proprie tracce. Cannizzo insieme ad altri detenuti aveva aderito con entusiasmo all’idea di un carro “allestito” all’interno dell’Ucciardone: nulla faceva pensare a una fuga, considerato che Cannizzo faceva parte della compagnia di Lollo Franco e aveva lavorato sia in biblioteca che in sartoria.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI