Dimissioni sindaco di Corleone, Turano: “Polemica inutile. Ciccio, ripensaci”

L’assessore alle Attività produttive della Regione Siciliana, Mimmo Turano, interviene in difesa del sindaco di Corleone, Nicolò Nicolosi, che si è dimesso in seguito al “terremoto” legato al caso dei vaccini anti-Covid.

“Il linciaggio mediatico del sindaco di Corleone è inaccettabile. Invece di chiedere più vaccini per tutti ci stiamo cimentando in una inutile polemica alimentata da uno sterile populismo vaccinale. Al mio amico Ciccio dico: ripensaci. Il rigore e l’ordine nella somministrazione dei vaccini sono d’obbligo, mi pare però che ad oggi si stia procedendo con le categorie più disparate, addirittura studenti del primo anno di medicina che non si sono dati nessuna materia mentre nel mondo i primi ad essere vaccinati sono stati i capi di stato. Francamente mi sembra una forzatura e una menzogna definire ‘furbetto del vaccino’ il sindaco Nicolosi, un uomo di settantanove anni con grandi responsabilità amministrative. È assurdo”.

L’assessore poi lancia un appello: “Dobbiamo decidere se trasformare la campagna vaccinale in una reale tutela della comunità o nell’ennesima caccia alle streghe alimentata dal populismo e approssimazione, perché se vogliamo la guerra dei poveri allora qualcuno dovrà pur spiegare perché un docente universitario abbia più diritto al vaccino rispetto a cassiere e cassieri dei supermercati”.

COVID, RAZZA: “POCHI INSEGNANTI SI VACCINANO” 

VACCINO ANTI-COVID ASTRAZENECA, VIA LIBERA AGLI OVER 65

COVID; MUSUMECI: “NUOVE CHIUSURE? SPERO DI NO”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI