Dissesto idrogeologico, Gioiosa Marea: in gara i lavori per consolidare Capo Schino

Il litorale di Gioiosa Marea è uno di quelli più sofferenti per quanto riguarda il dissesto idrogeologico. In particolare Capo Schino, dove le violente mareggiate invernali provocano scalzamenti alla base del versante causando una grande instabilità che mette a rischio anche della strada statale 113. Presto, però, potranno partire i lavori di consolidamento.

I lavori, infatti, sono stati messi in gara dalla Struttura commissariale diretta da Maurizio Croce. Per mettere in sicurezza sia il sottostrada fino alla battigia, sia le pareti che costeggiano la strada, già in passato chiusa al traffico a causa di crolli, è previsto il disgaggio delle porzioni di roccia pericolanti con personale specializzato e il posizionamento di pannelli di rete ad anelli concatenati con sei punti di contatto.

Le opere da appaltare, per un importo complessivo di due milioni e 98 mila euro, saranno concentrate anche sulla spiaggia che si intende recuperare effettuando un ripascimento e realizzando una scogliera lunga 340 metri: una barriera di contrasto ai fenomeni di erosione per salvaguardare l’unica arteria di collegamento tra il centro abitato di Gioiosa Marea e lo svincolo autostradale di Patti.

LE DICHIARAZIONI DI MUSUMECI

EMERGENZA A VITTORIA: 410 CASI, FILE DI AMBULANZE AL “GUZZARDI”

MUSUMECI E IL DDL: “NESSUNO QUI VUOL RIAPRIRE SUBITO”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI