aricò attacca i 5 stelle

Diventerà Bellissima attacca il M5S: “Una combriccola circense che sa solo offendere”

Dopo le aspre critiche dei deputati regionali del Movimento 5 Stelle nei confronti del presidente Musumeci, apostrofato come “galoppino della menzogna” dopo le sue polemiche affermazioni all’indirizzo del ministro Toninelli partendo dalle vicende del Ponte, i vertici del Movimento Diventerà Bellissima, il partito del presidente, rimandano al mittente ogni accusa. Insomma, l’atmosfera si è un po’ surriscaldata.

Alessandro Aricò e Giusy Savarino scrivono: “Quanto livore, quanto nervosismo. I Cinquestelle in caduta libera in tutti i sondaggi, perdenti in ogni competizione elettorale nell’ultimo anno, colpiti da pesanti inchieste ed arresti si esercitano nella loro unica comprovata competenza: l’offesa. In Sicilia il guascone Cancelleri, degno sostituto di Crocetta nel salotto di Giletti, porta in tour elettorale, come fosse il messia, il peggiore ministro del governo nazionale e, forse, di tutti i tempi, indebolito da mozioni di sfiducia e famigerato protagonista indiscusso di sberleffi e sfottò continui”.

“Questa combriccola circense vuole distrarci da incompetenza, inchieste, consensi dimezzati, venendo qui a denigrare il nostro Presidente della Regione e il duro lavoro del governo Musumeci. Non hanno alcun senso delle istituzioni e rispetto. Ricattano sui fondi che ci devono, e minacciano sulle nomine. Per fortuna gli italiani ora che i grillini dalle chiacchiere sono passati ai fatti di governo, hanno scoperto il bluff, loro non incantano più nessuno. Noi continuiamo sulla nostra strada: riportare la Sicilia alla normalità, con il Presidente voluto dai siciliani, Nello Musumeci”.

 

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI