Donna scomparsa nel Catanese, ritrovato il corpo: il fratello si accusa del delitto

È stato ritrovato tra le campagne di Nicolosi il corpo senza vita di Lucrezia Di Prima, la 37enne scomparsa venerdì 15 ottobre a San Giovanni La Punta, nel Catanese.

A indicare dove si trovasse il corpo ai Carabinieri sarebbe stato il fratello, che si sarebbe autoaccusato del delitto. L’uomo non ha fornito dettagli; si presume che abbia agito al culmine di un raptus durante una lite. Sul posto del ritrovamento con i militari dell’Arma sono presenti il medico legale e il magistrato della Procura di Catania. Sul corpo di Lucrezia sono state riscontrate ferite di armi da taglio. Non sono state ancora accertate le cause del decesso.

“Purtroppo una tragica notizia – ha scritto sui social il sindaco Nino Bellia -. Lucrezia è stata ritrovata priva di vita. Sono vicino al dolore immane dei familiari, a nome mio e di tutta la comunità puntese”.

COMUNALI PALERMO 2022, LA LEGA FISSA L’OBIETTIVO. ANELLO: “SUPERARE IL 10%”

MAFIA, DURO COLPO AI CORLEONESI: SEQUESTRI E CONFISCHE DI BENI

SIGONELLA, “ISTIGAZIONE ALLA CORRUZIONE IN FASE DI ESPROPRIO”: ARRESTATI FUNZIONARI PUBBLICI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI