Droga a Palermo, rete di spaccio al ‘Capo’: condannati dieci imputati / NOMI

Sono dieci gli imputati condannati dal giudice per l’udienza preliminare Stefania Brambille nell’ambito del processo riguardante l’operazione “Curcuma”, che ha sgominato una rete di spaccio di droga nel quartiere ‘Capo’ di Palermo nel settembre del 2020.

Queste le condanne già scontate di un terzo come prevede il rito abbreviato: Benito Micciché 20 anni, Vincenzo Micciché 8 anni un mese e 20 giorni, Emanuele Micciché 8 anni e 6 mesi, Mauro Miccichè 10 ani e un mese, Daniele Garofalo 17 anni e 5 mesi, Francesco Paolo Cusimano 20 anni, Davide Mirabile 17 anni, due mesi e 6 giorni, Mario Presti 14 anni e 8 mesi, Paolo Cristian Silvestri 12 anni, tre mesi e dieci giorni, Alessio Spina 10 anni, due mesi e 20 giorni.

Gli arrestati erano stati accusati a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. Il gruppo poteva contare su vedette e pusher che lavoravano con turni serrati per non lasciare vuoti e perdere clienti. L’organizzazione spacciava la droga anche a ridosso di diversi istituti scolastici del quartiere.

VACCINI AGLI OVER 60, LA SICILIA É LA REGIONE PEGGIORE D’ITALIA

COVID, GIMBE: “ANCORA 7 MILIONI DI OVER 60 ESPOSTI A VARIANTE DELTA”

BONUS SICILIA – AREE URBANE, VIA ALLE DOMANDE: I TERMINI DEL BANDO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI