Droga, operazione Komba: un migrante arrestato dopo lo sbarco a Trapani

Un migrante tunisino di 34 anni è stato arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Trapani nell’ambito dell’operazione denominata “Komba 2019“. L’uomo è accusato di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.

Il migrante era stato rintracciato con alcuni connazionali arrivati sulle coste trapanesi e sin da subito i poliziotti, alla luce dei numerosi precedenti in materia di droga, avevano preso contatti con i colleghi della Questura di Bolzano che avevano indagato sul soggetto. In seguito, monitorato dagli operatori della Squadra Mobile di Trapani, era stato collocato presso il CPR di Contrada Milo, fino all’esecuzione della misura cautelare effettuata nell’ambito della più vasta operazione Komba.

L’operazione ha stroncato un vasto traffico internazionale di droga con epicentro l’Alto Adige. Si tratta di un’inchiesta con 83 persone coinvolte, di cui 50 arrestate e che ha permesso il sequestro di 4 chili di cocaina, 6 di eroina, 4 di hashish e 30 mila euro, provento dello spaccio.

GESTIONE DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE, LA REGIONE VINCE UN CONTENZIOSO DA 28 MILIONI

MIGRANTI, FERMATI A CATANIA DUE PRESUNTI SCAFISTI: CHIEDEVANO 10 MILA EURO A PERSONA

ASSALTO ALLA SEDE DELLA CGIL, ARRESTATO IL LEADER PALERMITANO DI FORZA NUOVA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI