Droga, rientra in pullman a Messina con 3 chili di hashish: arrestato un corriere

La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Messina ha sequestrato oltre tre chili di hashish e arrestato un corriere, deputato al trasporto del narcotico. Lo stupefacente era custodito all’interno di uno zaino portato al seguito dal soggetto, rientrato in Sicilia a bordo di un pullman di linea proveniente dal nord Italia.

Nell’operazione è stato decisivo l’aiuto dei cani antidroga, Dandy e Haidy. I due pastori tedeschi, infatti, dopo una prima ricognizione esterna, hanno indicato la presenza della droga che avrebbe potuto fruttare guadagni per oltre 30 mila euro. Il corriere, di anni 39 anni, è di origine ragusane.

La sostanza riportava sull’involucro esterno lo stemma “FERRARI”, a simboleggiare l’elevato standard qualitativo della merce, ed era sigillata in ben 60 confezioni, avvolte in numerosi strati di cellophane e sigillate con nastro da imballaggio, nel tentativo di sfuggire al fiuto dei cani antidroga. Il corriere è stato tratto in arresto in flagranza di reato, per traffico di sostanze stupefacenti e sottoposto a custodia cautelare in carcere in attesa di giudizio.

INIZIA LA MATURITÀ, GLI STUDENTI AFFRONTANO L’ESAME “RIADATTATO” 

COVID, INDIVIDUATA LA VARIANTE DELTA A LAMPEDUSA 

PALERMO, DONNA MUORE IN OSPEDALE: INCHIESTA DELLA PROCURA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI