Droga tra Palermo, Calabria e Campania: sedici persone condannate / NOMI

Sono arrivate le condanne riguardanti l’operazione “Blacksmith”, che nel maggio 2019 aveva scoperto un traffico di droga tra Palermo, la Calabria e la Campania. Chili e chili di hashish e marijuana, infatti, arrivavano per rifornire le piazze cittadine dello spaccio. Gli arrestati sono stati diciannove ma il giudice dell’udienza preliminare, Claudia Rosini, che ha processato la maggior parte degli imputati col rito abbreviato, ha inflitto sedici condanne.

Secondo la ricostruzione della Procura, ognuno avrebbe avuto un ruolo preciso nella banda per consentire al business di funzionare, preoccupandosi anche di fornire alloggi ai corrieri che avrebbero trasportato la droga dalle altre regioni a Palermo. Per gli inquirenti, il gruppo sarebbe riuscito ad incassare un milione e mezzo alla settimana.

Ecco nomi e pene inflitte: Francesco Tarantino 8 anni e 4 mesi, Daniele Spataro 4 anni 8 mesi, Rocco Morabito 6 anni e 8 mesi, Pietro Morvillo 8 anni e 8 mesi, Fabio Bongiorno 12 anni e 8 mesi, Paolo Di Maggio 18 anni, Paolo Dragotto 20 anni, Giovanni Vitiello 10 anni, Savino Intagliatore 6 anni, Giuseppe Flandina 8 anni, Vincenzo Paolo Flandina 4 anni, Anthonij e Salvatore Basile 8 anni a testa, Salvatore Paolo Cintura 7 anni, stessa pena per Michele Spartico e Tommaso Marchese.

MAFIA, CLAN COMMERCIAVA IN OROLOGI DI LUSSO: DODICI ARRESTI

COVID, L’INTERVISTA ALL’INFETTIVOLOGO CARMELO IACOBELLO 

VACCINO ANTI-COVID, VIA LIBERA AI MEDICI DI FAMIGLIA 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI