Edilizia, D’Anca (Filca Cisl): “Preoccupati per il ribasso dei prezzi. Sicurezza a rischio”

“Condividiamo fortemente l’allarme lanciato dal presidente dell’Ance di Agrigento, Carmelo Salamone, rispetto all’eccessivo ribasso dei prezzi previsti per le opere pubbliche, che si sta riscontrando in Sicilia e che, in alcuni casi, sfiora addirittura il quaranta per cento”.  Lo afferma il segretario regionale della Filca Cisl Sicilia, Paolo D’Anca, sottolineando i potenziali rischi sul fronte della sicurezza.

D’Anca aggiunge: “Siamo profondamente preoccupati perché questo significa inficiare il mercato con profonde ripercussioni sul fronte della tutela e dell’incolumità dei lavoratori perché ribassare fino al quaranta per cento i costi  significa sacrificare le misure di sicurezza e adottare scelte scellerate che ricadono inevitabilmente sulle pelle di tanti padri di famiglia”.

“Ci auguriamo – conclude- che si faccia  immediamente un incontro con tutti le parti coinvolte e gli organi istituzionali per prevedere immediatamente delle misure di controllo nei confronti di quelle imprese che,  pur di accaparrarsi lavoro e aggiudicarsi gli appalti pubblici, mettono a repentaglio la vita dei lavoratori, sottopagando gli stessi, applicando contatti non edili, spinti solo dalla ricerca spasmodica di fare cassa”.

COVID, CONTAGI +42% NELL’ULTIMA SETTIMANA

COVID, ALTRI 6 COMUNI IN ZONA ARANCIONE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 22 DICEMBRE 2021

ARS, APPROVATE LE VARIAZIONI DI BILANCIO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI