Lillo-Firetto

Elezioni ad Agrigento: diffusi manoscritti contro Firetto in vista del ballottaggio

Si alza la tensione ad Agrigento in vista del ballottaggio delle comunali fra il sindaco uscente Lillo Firetto e lo sfidante Franco Micciché, dopo che sono stati diffusi dei manoscritti con accuse contro Firetto (manoscritti già acquisiti dalla Procura).

L’episodio è stato fortemente criticato da Firetto che accusa: “A seguito di testi come quelli oggi diffusi dall’avvocato Giuseppe Arnone, e da altri soggetti, tramite i miei legali avevo denunciato il ‘pericolo di un interessato inquinamento della campagna elettorale’, attraverso false informazioni. Preciso che le accuse che mi vengono strumentalmente mosse sono già state considerate, nell’ambito di appositi procedimenti, totalmente infondate dall’autorità giudiziaria. A carico di chi ha diffuso simili infondate accuse già pendono procedimenti penali per gravi reati come diffamazione e stalking”.

“Non posso non denunciare, che dall’inizio della campagna elettorale, plurime sono state le iniziative finalizzate a ledere la mia persona, – aggiunge Firetto – con il chiaro intento di dirottare voti verso altri candidati. Questo appare inaccettabile, poiché mina in radice la democrazia e la libertà di ogni elettore. Ciascuno ha diritto di decidere senza essere condizionato da falsità”.

OASI DI TROINA: IL GIP CONVALIDA IL FERMO DELL’INDAGATO

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 9 OTTOBRE

BONUS SICILIA, LE ULTIME NOVITA DOPO LO STOP AL CLICK DAY

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI