Elezioni, Craxi: “Non è vero che Palermo è roccaforte della destra. M5S? È in affanno”

“Mi avevano spiegato che il collegio assegnatomi a Palermo era sostanzialmente una roccaforte della destra e che c’era un’aura di entusiasmo verso di loro. Mi accorgo, giorno dopo giorno, a campagna elettorale appena iniziata che le cose non stanno affatto così”. Lo dichiara Bobo Craxi, esponente socialista, candidato all’uninominale Palermo 2 per il centrosinistra, a margine di una manifestazione elettorale a Palermo.

“Che vecchie e nuove generazioni capiscono bene qual è la questione in gioco e non intendono arretrare sul terreno della autorevolezza della Sicilia in Italia ed in Europa, sul terreno delle opportunità che un Governo progressista all’altezza dei tempi, capace di padroneggiare assai meglio la difficile sfida che abbiamo di fronte, dà maggiore sicurezza e respiro di fronte ad una proposta di destra conservatrice oggettivamente arretrata e incongruente”.

“C’è un affanno evidente dei Cinquestelle, è indispensabile fare appello agli elettori delusi dalla loro esperienza governativa cogliendo l’unico segmento programmatico verso il quale la sinistra socialdemocratica di tutto il mondo non è insensibile: il sostegno alle classi sociali più deboli, l’innalzamento dell’obbligo scolastico e l’opportunità che genererà il PNRR ovvero la difesa, la tutela e la promozione di nuova occupazione giovanile”.

“Siamo saldi nei nostri principi, dobbiamo evitare la demagogia e parlare direttamente alla mente delle persone. In questi giorni si comprenderà bene e meglio che il voto al Centrosinistra è l’unico che interpreta il futuro; il resto è un ripiegamento verso un passato da dimenticare”, conclude.

SEQUESTRO DI PERSONA E SEVIZIE AD UN MINORENNE NEL CATANESE: DUE FERMATI DI 20 E 30 ANNI

ELEZIONI AMMINISTRATIVE: A PARTINICO, TORTORICI E MISILISCEMI SI VOTA IL 13 NOVEMBRE

PONTE CORLEONE, I LAVORI INIZIANO ENTRO LA FINE DI SETTEMBRE: FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI