Elio Ficarra lascia la Lega e aderisce al gruppo misto del Consiglio Comunale di Palermo

Il consigliere comunale di Palermo Elio Ficarra abbandona la Lega di Matteo Salvini per aderire al gruppo misto. Un scelta che nasce “da un disagio vissuto all’interno di un partito”, come spiega lo stesso Ficarra che ha comunicato ufficialmente la sua decisione alla Giunta e al Consiglio Comunale.

Ficarra era stato eletto nel 2017 con 1.173 voti nella lista ‘Per Palermo con Fabrizio’, a sostegno del candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli: nel 2018 il passaggio al gruppo misto e poi alla Lega che adesso, in consiglio, conta solo due consiglieri: il capogruppo Igor Gelarda e Alessandro Anello.

“Sin dalla mia adesione alla Lega ho dato un contributo di rilievo, in particolar modo nell’ultima campagna elettorale delle europee, dove mi sono speso contribuendo all’ottimo risultato ottenuto dal partito di Salvini su Palermo e provincia. Aderisco al gruppo misto in quanto reputo che la mia esperienza nella Lega che, comunque mi ha fatto crescere ancora di più politicamente, è da considerarsi conclusa. Un progetto che ha perduto i valori e i principi originari. Al gruppo misto potrò svolgere il mio mandato di consigliere comunale e poi decidere la scelta da compiere, in un quadro politico di riferimento di quei valori moderati che da sempre hanno contraddistinto la mia storia politica”.

CORONAVIRUS, VACCINO ATTESO PER GENNAIO

CORONAVIRUS IN SICILIA, IL BOLLETTINO DEL 16 NOVEMBRE

TRAFFICO DI DROGA, ARRESTATE SETTE PERSONE NEL PALERMITANO

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI