comune-catania

Emendamento ‘Salva Catania’, via libera dalla Commissione Finanza e Bilancio

La Commissione Finanza e Bilancio della Camera dei Deputati ha approvato l’emendamento per aiutare i Comuni in difficoltà, tra cui c’è Catania.

“Oggi possiamo dire che può iniziare – hanno affermato i deputati del Movimento 5 Stelle – la rinascita di Catania. Una città umiliata dalla cattiva politica, dalla mala gestione e da una classe dirigente inadeguata negli ultimi 20 anni”.

E ancora: “Oltre un miliardo e mezzo di debiti hanno messo a serio rischio anche i servizi più elementari per i cittadini e questo non potevamo tollerarlo. Così in commissione è stato approvato un fondo per aiutare i Comuni metropolitani in dissesto. Fondo che consiste in 20 milioni di euro per l’anno 2019 e di 35 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2020 al 2033”.

I parlamentari pentastellati hanno specificato che “il fondo è ripartito con decreto del Ministero dell’interno, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, sentita la Conferenza-Stato città ed autonomie locali, entro il 30 novembre 2019, in proporzione all’entità delle rate annuali di rimborso del debito”.

Nel dettaglio, le Commissioni Bilancio e Finanze della Camera hanno approvato l’emendamento dei relatori, riformulato, che passa allo Stato parte del debito di Roma (1,4 miliardi) e prevede l’istituzione di un fondo ad hoc dove far confluire gli eventuali minori esborsi per la rinegoziazione dei mutui da parte dell’attuale Commissario al debito di Roma, che serviranno per i debiti delle città metropolitane.

In tal senso, sono state previste norme ad hoc anche per Catania, oltre che per Alessandra e i Comuni della Provincia di Campobasso.

Categorie
economia
Facebook

CORRELATI