rifiuti arriva la decisione del tar può partire la raccolta in 13 comuni del palermitano

Emergenza rifiuti, tavolo interistituzionale tra Regioni e Comuni: ok del Ministero per l’ambiente

Questa mattina, in risposta al question time depositato in Commissione VIII alla Camera dei deputati dal deputato del MoVimento 5 Stelle di Palermo, Adriano Varrica, il Ministero per l’ambiente ha risposto affermativamente alla richiesta di attivare un tavolo tecnico interistituzionale coinvolgendo Regione e i Comuni di Palermo, Messina e Catania.

“È un’iniziativa volta a favorire la raccolta differenziata in Sicilia e segnatamente in queste realtà che, oltre ad essere le più grandi, sono le più indietro – spiega Varrica, componente della Commissione ambiente e vice capogruppo del M5S alla Camera – In particolare, per il Comune di Palermo il tavolo potrà occuparsi di monitorare e stimolare l’adempimento degli obblighi previsti dal protocollo ‘Palermo differenzia 2’ come l’attivazione del porta a porta, l’aggiornamento del regolamento comunale rifiuti e l’istituzione degli accertatori ambientali”.

“Grazie al Movimento 5 Stelle e al Ministro Costa – continua Varrica – il Ministero oggi è un soggetto che monitora con attenzione le attività degli enti territoriali preposti alle politiche ambientali e si adopera per supportarli al fine di raggiungere ambiziosi risultati a tutela della salute dei cittadini e del futuro delle nostre generazioni”.

“Si tratta di un passaggio importante sul quale lavoriamo da mesi – afferma il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle di Palermo, Antonino Randazzo – Le varie amministrazioni non potranno più girare la testa dall’altra parte e dovranno portare al tavolo ministeriali risultati e azioni concrete. Saremo pronti a supportare Comune e Regione nell’interesse dei cittadini, sperando di non vederci costretti a depositare ulteriore esposto dopo quello del 2014, che recava tra i firmatari il deputato nazionale Adriano Varrica e il deputato regionale Giampiero Trizzino, e il suo aggiornamento nel 2018 sottoscritto dai due parlamentari oltre che da me”.

A seguito di tale attività di denuncia è in corso un procedimento alla Corte dei conti per danno erariale che vede coinvolto il sindaco Orlando.

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE MUSUMECI – “Ringrazio il ministro dell’Ambiente per avere voluto accogliere la proposta, da me avanzata nell’incontro avuto a Roma il 10 ottobre scorso, sull’istituzione di un Tavolo per affrontare la questione rifiuti nelle Città metropolitane. Mai come in questo momento serve rafforzare la collaborazione dello Stato e della Regione verso le città che si trovano alle prese con un basso tasso di raccolta differenziata. La collaborazione istituzionale e una maggiore responsabilità dei cittadini possono, come accaduto altrove nell’Isola, portare presto la Sicilia in una sana competizione con le altre Regioni d’Italia”. Così il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.
Categorie
politica
Facebook

CORRELATI