sanità altri quattro nuovi direttori nominati tra palermo e trapani

Emergenza sangue. Forze dell’ordine mobilitate a Palermo

Come ogni estate si moltiplicano gli appelli in tutta Italia ai donatori di sangue per passare dai centri trasfusionali prima di iniziare le vacanze ed evitare di essere perennemente in emergenza soprattutto per quei reparti dove c’è necessità di disporre di una certa quantità di sacche di sangue giornaliere.

Ovvio che ci si rivolge anche a sensibilizzare i nuovi donatori, quelli che per la prima volta fanno capolino nei centri trasfusionali o nei camion emoteca, perché, spesso, spaventati dagli aghi come una vera e propria fobia.

Sono stati resi noti dall’azienda Villa Sofia Cervello, i dati della raccolta di sangue facendo un raffronto con quelli dello stesso periodo dello scorso anno.

Intanto si registrano nuovi donatori che per la prima volta hanno affrontato il lettino e l’ago che non fa male e di cui non si deve avere paura. Sono 103 i nuovi donatori che hanno donato una sacca del proprio sangue nel periodo 15 luglio – 7 agosto al Centro trasfusionale del Cervello. Qui è stata attivata l’apertura domenicale nel mese di agosto.

Anche le forze dell’ordine stanno rispondendo all’appello lanciato dall’azienda Villa Sofia-Cervello, ma soprattutto all’appello, lanciato già nei mesi scorsi e recentemente rinnovato, dell’arcivescovo di Palermo, monsignor Corrado Lorefice. Fra questi la Polizia di Stato, con il questore Renato Cortese, l’Associazione donatori della Polizia di Stato e l’impegno di Tina Montinaro, vedova di Antonio, il caposcorta di Giovanni Falcone, La Guardia di finanza, con il comandante regionale Riccardo Rapanotti, in visita qualche giorno fa al Campus di Ematologia del Cervello, e il sostegno dell’Associazione nazionale finanzieri d’Italia – sezione di Palermo, guidata dal generale Umberto Rocco.

“Ringraziamo vivamente le forze dell’ordine – sottolinea il direttore generale dell’Azienda ospedali riuniti, Walter Messina – per il fondamentale contributo che stanno portando a una causa così importante come quella della donazione sangue. Così come ringraziamo di cuore l’arcivescovo Lorefice che non ha mancato di fare sentire la sua voce per far fronte a una vera e propria emergenza. L’invito è sempre valido: venite a donare, perché il vostro contributo può salvare vite umane o aiutare chi è in grave difficoltà”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI