Estorsione, il commercialista Lo Mauro torna libero: revocati i domiciliari

Antonio Lo Mauro, il commercialista e amministratore giudiziario arrestato dalla Guardia di finanza con l’accusa di estorsione aggravata, torna libero. Il gip del Tribunale di Palermo, Cristina Lo Bue, ha revocato gli arresti domiciliari.

Il giudice ha sostituito gli arresti domiciliari con la misura interdittiva di sospensione dell’esercizio del pubblico ufficio di amministratore giudiziario, anche in qualità di coadiutore per il periodo di nove mesi.

Lo Mauro, assistito dagli avvocati Motisi e Calafiore, era stato interrogato per circa tre ore dal Gip negando ogni addebito e producendo documenti oltre al risultato di alcune investigazioni difensive.

“Il nostro assistito, nel corso di un interrogatorio di tre ore, ha spiegato quali fossero le reali ragioni sottese a quei pagamenti – dicono gli avvocati di Lo Mauro – escludendo assolutamente che si trattasse di pizzo o di richieste illecite ma spiegando che si trattava di compensi professionali. Abbiamo prodotto alcuni documenti e soprattutto alcune investigazioni difensive”.

COVID IN SICILIA, PROROGATA LA ‘ZONA ARANCIONE’ A NISCEMI

MAFIA A PALERMO, 19 CONDANNE AL CLAN DEGLI ‘SCAPPATI’

MINACCE AL DEPUTATO M5S TRIZZINO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI