Etna, Barbagallo: “Cosa aspetta Musumeci per dichiarare lo stato di calamità naturale?”

“Siamo al quarantaseiesimo evento parossistico dell’Etna, ma cosa aspetta il Governo Musumeci ad avviare le procedure per dichiarare lo stato di calamità naturale? Le casse dei comuni etnei sono allo stremo e, annunci a parte, i trasferimenti di risorse sono assolutamente insufficienti, si tratta di somme irrisorie rispetto al necessario”. Lo dichiara il segretario regionale del PD Sicilia e deputato regionale Anthony Barbagallo.

“I sindaci dei comuni attendono da mesi le somme già spese per l’abbancamento e il trasferimento della cenere lavica – prosegue Barbagallo – ed è incomprensibile come mai, ancora oggi, la protezione civile regionale non abbia avviato le procedure per la dichiarazione dello stato di calamità naturale e non abbia trovato le risorse necessarie per assistere la popolazione e i comuni.

“Suggeriamo qualche fiera del cavallo in meno e maggiori sforzi per trovare, tra le pieghe del bilancio della Regione, le risorse da erogare ai comuni in difficoltà”.

FOTO DI REPERTORIO

PALERMO: INCIDENTE NELLA NOTTE, DUE FERITI GRAVI

CATANIA, VANNI CALÌ RICOVERATO NELLA NOTTE

VACCINI, NUOVI OPEN DAY PER FRAGILI E OVER 60

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 28 GIUGNO 2021

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI