Evasione fiscale, assolto il sindaco di Messina Cateno De Luca: “il fatto non sussiste”

Il sindaco di Messina, Cateno De Luca è stato assolto, perché il fatto non sussiste, dall’accusa di una evasione fiscale di un milione e 750 mila euro. La Procura aveva chiesto tre anni di reclusione, ipotizzando una associazione per delinquere finalizzata all’evasione fiscale. La decisione è stata presa dal giudice monocratico Simona Monforte.

Assolti perché il fatto non sussiste anche Carmelo Satta, ex sindaco di Alì; Cristina e Floretana Triolo, collaboratrici del sindaco di Messina; l’ex sindaco di S. Teresa di Riva Antonino Bartolotta, il commercialista del Caf Fenapi Giuseppe Ciatto, il responsabile dell’area fiscale del Caf Francesco Vito, la rappresentante legale del Caf Carmelina Cassaniti e il vicepresidente del CdA Fenapi Fabio Nicita.

Secondo De Luca, che per questa vicenda subì anche l’arresto, “questo procedimento ha avuto una matrice politica, voglio ringraziare il giudice che ha avuto la terzietà e la statura morale al cospetto di un provvedimento delicato, e ringrazio anche i messinesi che nonostante tutto mi hanno eletto sindaco, credendo nella mia innocenza. Sono stato tenuto in piedi politicamente dall’affetto della gente: io non ho partiti alle spalle, ero solo”.

“La legge Severino – ha aggiunto De Luca – va rivista, il mio è un appello. Secondo questa norma io dovevo ritirami in buon ordine in attesa di chiudere le vicende giudiziarie: chi mi risarciva di dieci anni di vita? Spero che questa vicenda venga serva per rivedere una legge scellerata”.

De Luca pone anche un’amara domanda. “Mi chiederanno scusa tutti quelli che mi hanno tacciato di essere un delinquente? Spero di sì, prima di essere politici bisogna essere uomini”.

SCUOLA, LAGALLA: “IL RIENTRO POTREBBE SLITTARE ANCORA. DOBBIAMO VALUTARE BENE”

BLITZ DEI NAS IN RSA E CASE DI RIPOSO, DENUNCE E SEQUESTRI ANCHE IN SICILIA

COVID IN SICILIA, FORTE AUMENTO DI NUOVI POSITIVI E RICOVERATI: IL REPORT SETTIMANALE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI