Evasione fiscale, sequestro di beni per il rappresentante di un’impresa di Partinico

Beni per oltre 250 mila euro sono stati sequestrati dai militari della compagnia di Partinico al rappresentante legale di una impresa del settore del recupero e della preparazione per il riciclaggio dei rifiuti solidi urbani.

Da indagini delle Fiamme gialle è emerso che l’uomo, 40 anni, nel 2018 ha omesso di dichiarare ricavi per quasi 800 mila euro, eludendo l’imposta sul valore aggiunto per oltre 165 mila euro. Per il 2017, è stata rilevata un’omessa dichiarazione del reddito d’impresa per circa 360 mila euro, con una conseguente evasione Ires di oltre 85 mila euro.

La Procura di Palermo, sulla base degli accertamenti della Guardia di finanza, ha chiesto e ottenuto dal Gip un sequestro preventivo per equivalente di beni per 252.600 euro. Il provvedimento di sequestro “per equivalente” ha interessato il 50% del pacchetto azionario della società verificata, un’autovettura Range Rover Sport intestata all’azienda – del valore di oltre 36.000 euro – e disponibilità finanziarie rinvenute sui conti correnti aziendali e personali dell’indagato, per oltre 23.000 euro.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI