Favara, bottiglia incendiaria davanti al portone del Comune: indagano i carabinieri

I carabinieri della compagnia di Favara, in provincia di Agrigento, stanno indagando su quello che sembra a tutti gli effetti un atto intimidatorio.

Una bottiglietta di plastica, contenente liquido infiammabile, è stata incendiata davanti al portone d’ingresso del Comune di Favara. La pioggia battente ha evitato grossi danni, ma il portone del Municipio ha subito qualche danneggiamento.

I militari dell’Arma hanno già sentito il sindaco Anna Alba (M5s) che ha riferito di non aver mai ricevuto minacce, né intimidazioni. Ma si è detta preoccupata e amareggiata. “E’ il primo atto intimidatorio che arriva a fine mandato. Sono amareggiata e tanto preoccupata”.

Sull’area non risultano esserci telecamere di video sorveglianza pubbliche. I carabinieri stanno verificando se ve ne sono di private, poste magari a tutela di esercizi commerciali attigui.

ANCORA SANGUE SULLE STRADE SICILIANE: MUORE UN RAGAZZO DI 18 ANNI

CORONAVIRUS IN SICILIA, I DATI DEL 12 DICEMBRE

PALERMO, ORLANDO VIETA LO STAZIONAMENTO: FIRMATA LA NUOVA ORDINANZA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI