Ferrandelli presenta la carta dei diritti per Palermo capitale: “Dieci punti per il rilancio”

“Dieci punti per sancire il patto di rilancio della città di Palermo a partire dai diritti. Palermo splende se nessuno è lasciato indietro”. È il messaggio lanciato dal candidato sindaco Fabrizio Ferrandelli durante la presentazione della carta dei diritti per Palermo capitale.

“Nessuno dovrà essere lasciato indietro perché Palermo deve tornare a splendere e lo può fare se tutti insieme intraprendiamo lo stesso percorso – ha continuato Ferrandelli -“. I dieci punti sono stati presentati da Ferrandelli insieme a Fella Boudjemai, candidata al consiglio comunale. Presenti anche il deputato Riccardo Magi e il sindaco di Siracusa Francesco Italia.

“Il nostro claim è Scunzamu perché dobbiamo rovinare il loro gioco. Credono di aver vinto, ma non è così – dichiara Ferrandelli -. Porteremo il gigante al ballottaggio e lo batteremo. Impegniamoci in queste ore e Scunzamu. Mandiamoli a casa per sempre”, conclude Ferrandelli.

I punti della carta dei diritti per Palermo capitale sono:

1. Palermo mette al bando ogni tipo di discriminazione.

2. Tutti i cittadini di Palermo sono liberi e uguali nei diritti sociali e civili, indipendentemente dal sesso, dalla religione e dell’appartenenza.

3. Palermo è una città accogliente e inclusiva, da asilo e protezione a chiunque si trovi in difficoltà.

4. Palermo trascriverà i dati anagrafici dei figli delle coppie omogenitoriali.

5. Palermo è una città che rispetta il diritto all’abitare e protegge la dignità delle persone.

6. Palermo lotta per la parità di genere.

7. Palermo tutela i diritti degli animali.

8. Palermo promuove l’inclusione attraverso l’arte, la cultura, la musica, Io sport.

9. Palermo è una città che difende il diritto alla pace.

10. Palermo difende il diritto costituzionale della tutela dell’ambiente.

COVID IN SICILIA, CONTAGI IN CALO MA PIÙ OSPEDALIZZAZIONI: IL REPORT SETTIMANALE

VOTO DI SCAMBIO, MAZZARINO SI RITIRA: “LA MIA CAMPAGNA ELETTORALE FINISCE QUI”

VOTO DI SCAMBIO, CONTE: “IL PERICOLO C’É, HO MESSO IN GUARDIA I PALERMITANI”

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI