Fidimed assume neolaureati a tempo indeterminato: intesa con l’Università di Palermo

Fidimed assume a tempo indeterminato neolaureati dell’Università di Palermo. È stata trovata, infatti, l’intesa con l’Ateneo e il contratto sarà di apprendistato di terzo livello per l’Alta formazione e la ricerca.

Il progetto, assistito da Anpal Servizi guidata in Sicilia da Patrizia Caudullo, e col tutoraggio del professore Enzo Scannella del Dipartimento di Scienze economiche, aziendali e statistiche dell’ateneo palermitano, aiuterà banche e imprese. Il Rettore dell’Università di Palermo, Fabrizio Micari, e l’A.d. di Fidimed, Fabio Montesano – alla presenza di Serena Schillirò della divisione Transizione scuola-lavoro di Anpal Servizi Sicilia, e del prof. Enzo Scannella – hanno firmato un protocollo che attiva uno strumento di politica attiva del lavoro finora poco utilizzato: l’apprendistato di terzo livello per l’Alta formazione e la ricerca.

Completata la selezione, Fidimed assumerà due neolaureati – che diventeranno quattro entro sei mesi – con contratto di apprendistato triennale che usufruirà di uno sgravio contributivo e che prevede la possibilità di proroga di un anno per completare il progetto di ricerca. Al termine Fidimed potrà confermare il contratto a tempo indeterminato.

“Il nostro Ateneo, sensibile all’inserimento occupazionale dei suoi laureati, è impegnato in prima linea in politiche attive del lavoro mediante attività e servizi forniti dal suo ufficio Placement – ha dichiarato Fabrizio Micari, Rettore dell’Università di Palermo – . Infatti, negli ultimi anni il trend di occupazione dei laureati UniPa è in forte crescita, anche grazie alle azioni intraprese da questa governance e all’impegno di tutti gli attori in campo. La firma del protocollo tra UniPa e Fidimed dimostra quanto sia fondamentale la sinergia di intenti e il dialogo con gli stakeholder per lo sviluppo del territorio”.

L’A.d. di Fidimed, Fabio Montesano, ha aggiunto: “Fidimed si caratterizza fra gli intermediari finanziari vigilati da Bankitalia per l’impegno rivolto a valorizzare i giovani talenti universitari specializzandoli nel campo della concessione del credito. Sono già diversi quelli che abbiamo stabilizzato al termine di tirocini formativi. Impegno che prosegue oggi con questa iniziativa con l’Università di Palermo che, però, aggiunge un valore in più, quello di impegnare neolaureati in un progetto di ricerca che si rivelerà utile per l’intero mondo bancario nazionale. Uniamo, cioè, talenti siciliani ad un’eccellenza creditizia riconosciuta a livello Paese, quale è Fidimed, per mettere a disposizione di tutti un nuovo servizio. Con la firma di oggi, in pratica, scriviamo una pagina di storia attraverso un’azione che non ha precedenti nel sistema creditizio italiano”.

INCIDENTE A VILLAGRAZIA DI CARINI: MUORE UN RAGAZZO DI 16 ANNI

MAFIA, MAXI BLITZ CONTRO UN CLAN PALERMITANO

ARS, APPROVATE DUE LEGGI: SCONTRO IN AULA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI