qiote tonno miceli assordante silenzio fatto regalo ai soliti noti
Carmelo Miceli

Fondi ai Comuni siciliani, Miceli: “Faraone e IV puerili, non si intestino il merito della misura”

“Provare ad appropriarsi del lavoro degli altri, non ha mai prodotto risultati e non ha mai agevolato il confronto di merito”. A dirlo è il deputato siciliano del Pd, Carmelo Miceli, in merito all’emendamento al disegno di legge sul collegato fiscale (che dovrebbe destinatari svariate decine di milioni di euro alla Sicilia e in particolare a Palermo). Emendamento di cui oggi anche Italia Viva e il suo candidato sindaco a Palermo (il senatore Davide Faraone) se ne sono intestati il merito.

“Fa piacere – afferma Miceli – leggere parole di apprezzamento di Italia Viva verso l’emendamento al DL Fiscale che porterà 150 milioni alla città di Palermo e ad altri 200 Comuni dell’Isola. Quello che non è piacevole, invece, è il tentativo quasi puerile di Faraone e dei suoi di intestarsi la paternità di un provvedimento del quale Italia Viva è venuta a conoscenza solo quando i relatori e primi firmatari dell’emendamento, i senatori Mauro Laus del Partito Democratico e Emiliano Fenu del M5S lo hanno presentato in Commissione”.

Miceli aggiunge: “Per onore di verità mi duole dover ricordare al senatore Faraone che, alla scoperta dell’emendamento, lo stupore del capogruppo di Italia Viva in Commissione Finanze è stato tale da chiedere chiarimenti sui contenuti e sulle ragioni dell’emendamento. Pertanto, in vista di mesi che si annunciano lunghi e complessi, a Faraone e agli esponenti di Italia Viva Palermo mi permetto di rivolgere un invito, anzi un consiglio: la campagna elettorale su Palermo si faccia con altri argomenti e, soprattutto, con un altro stile”.

CALTANISSETTA, VIOLENZA SESSUALE SULLE DEGENTI IN OSPEDALE: MISURA CAUTELARE PER UN INFERMIERE

SCAVI CLANDESTINI, SEQUESTRATI OLTRE 11 MILA REPERTI ARCHEOLOGICI A CARONIA E SIRACUSA

GREEN PASS FALSI SU TELEGRAM, SCOPERTI GLI AUTORI DELLA TRUFFA: PERQUISIZIONI ANCHE IN SICILIA

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI