Forte vento a Palermo, crolla una palazzina disabitata. Danni anche all’aeroporto

Danni e disagi a causa del forte vento a Palermo e in provincia. Le raffiche, arrivate anche a 80 chilometri orari, hanno provocato il parziale crollo di una palazzina disabitata in via Ximenes, nel quartiere Borgo Vecchio. Vigili del fuoco al lavoro ma non ci sono feriti.

In totale sono state un centinaio circa le chiamate al Comando provinciale: numerosi, almeno 70, gli interventi per alberi pericolanti (tre si sono abbattuti sull’autostrada Palermo-Catania, causando disagi) e cadute di calcinacci. Raffiche di scirocco fino a 64 nodi hanno causato danni rilevanti alle strutture interne ed esterne del terminal passeggeri dell’aeroporto Falcone e Borsellino, interessato da diversi cantieri di lavori.

Dal primo pomeriggio di giorno 30 marzo sei voli sono stati deviati verso gli aeroporti di Catania e Lamezia Terme. Ma la forte intensità del vento ha causato la rottura della porta a vetri di uno dei gate al piano inferiore dedicato agli imbarchi. Il vento si è fatto spazio con forza verso l’interno del terminal, abbattendo la parete divisoria con pannelli di cartongesso (cesate) utilizzati per delimitare i cantieri di lavoro.

Il ribaltamento della parete è avvenuto alle 22.30 circa. Immediatamente, fa sapere Gesap, la società che gestisce lo scalo palermitano, è scattato il piano di emergenza dell’aeroporto. I passeggeri in sala, in attesa dell’imbarco, sono stati fatti evacuare attraverso il varco staff. Non ci sono stati feriti. Le compagnie hanno previsto per i passeggeri il trasferimento in hotel.

L’ARS APPROVA TRE LEGGI PROPOSTE DAL M5S: “FARANNO DA VOLANO PER TURISMO ED ECONOMIA”

INSULARITÁ, LA CAMERA APPROVA LA RIFORMA

CONDIZIONE MINORILE, PRESENTATA LA RELAZIONE DELL’ANTIMAFIA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI