mare mosso - vento forte

Forte vento nel nord della Sicilia: disagi a Palermo, Eolie isolate

Il forte vento che ha sferzato Palermo e la provincia in queste ore ha provocato disagi.

Diversi gli interventi dei vigili del fuoco per alberi pericolanti, verande che rischiavano di finire per strada e tettoie messe in sicurezza dai pompieri. Interventi in via Sammartino e in via Dante per gli alberi finiti in strada.

Interventi per un grosso cartellone pubblicitario della Damir che rischiava di crollare in piazza Einstein e un palo dell’illuminazione pubblica crollato in via Spoto. In questo caso sono intervenuti anche i tecnici della Amg, la società che si occupa dell’illuminazione pubblica nel capoluogo. Ritardi e e cancellazioni anche nei collegamenti marittimi.

Il traghetto Napoli Palermo della Tirrenia, il Rubettino che doveva partire ieri sera, partirà da Napoli questa mattina, mentre il traghetto della Grimaldi arriverà con due ore di ritardo. L’Antonello da Messina, traghetto che collega Ustica, resterà in banchina a Palermo questa mattina.

Un forte vento imperversa anche sulle Eolie e le sette isole dell’Arcipelago sono isolate. Le raffiche, provenienti da ovest-nord-ovest, hanno raggiunto anche i 60 chilometri orari spazzando alberi, antenne e scoperchiando tettoie, soprattutto nelle zone più alte.

Danni si segnalano alle colture: in modo particolare ai vigneti. Il mare molto mosso (forza 6-7) da ieri pomeriggio non permette ad aliscafi e traghetti di viaggiare.

Nella rada di Lipari si sono rifugiati due navi cisterne e due mercantili.

Danni anche a Castelvetrano, in provincia di Trapani, dove una palma è stata abbattuta dal vento nel cimitero comunale, danneggiando alcune tombe.  A causa dei danni provocati dal forte vento, sono state decine le chiamate ai vigili del fuoco dei vari distaccamenti del Trapanese, le cui squadre sono tutte impegnate in interventi di rimozione di alberi, cartelli e pali divelti dalle raffiche.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI