FI, deputati e consiglieri scrivono a Berlusconi: “Noi al fianco di Miccichè”

L’eurodeputato di Forza Italia Giuseppe Milazzo scende in campo “pesantemente” al fianco del coordinatore regionale (e presidente Ars) Gianfranco Miccichè, bacchettando anche alcuni deputati nazionali che ultimamente ne avevano criticato la guida regionale. Milazzo esterna le sue riflessioni con una lettera indirizzata al Presidente Silvio Berlusconi.

La notizia assume maggiore valenza in considerazione delle recentissime voci che volevano Milazzo in freddo con Miccichè e addirittura papabile a un assaggio in Fratelli d’Italia.

“Presidente – esordisce l’Europarlamentare –  se oggi continuiamo ad essere la Regione che alla prova del voto ottiene le percentuali più alte nel Paese, se governiamo la Sicilia con una solida coalizione di centrodestra, il cui perno centrale è Forza Italia, se la sua creatura politica continua ad essere protagonista indiscussa del panorama politico regionale, il merito è della fiducia che lei ha riposto in Gianfranco Micciché, conferendogli il ruolo di Commissario del partito alla fine del 2015. I dati positivi sono sotto gli occhi di tutti: dal 2015 ad oggi, abbiamo raddoppiato il risultato di Forza Italia in occasione delle amministrative, passando dal 5% al 10%; alle Regionali 2017 otteniamo il 16%; alle Politiche 2018 il 21%. A questo si aggiunge la costituzione del nuovo gruppo di Forza Italia al consiglio comunale di Catania, l’adesione di nuovi consiglieri comunali a Palermo, 20 consiglieri di circoscrizione tra Palermo Catania Messina oltre a innumerevoli Sindaci, Assessori e Consiglieri in svariati comuni siciliani che  si erano allontanati proprio quando Miccichè non era Coordinatore e oggi fanno di nuovo parte della nostra famiglia”.

“Se mai dovesse dimettersi Miccichè – continua Milazzo –  prima dovrebbero farlo i Parlamentari nazionali che hanno beneficiato del “metodo Micciché” e adesso ne invocano le dimissioni: sono deputati grazie alle sue indicazioni. Il mio rapporto con il nostro Coordinatore regionale non è affatto in discussione e mai lo sarà perché ho chiaro il  sentimento di lealtà e gratitudine, che invece manca a qualcuno. Ritengo fondamentale, in un momento cruciale per Forza Italia, continuare a sostenere Gianfranco Miccichè, tanto da rivendicare che la mia permanenza nel partito è legata alla fiducia che lei per primo ripone nel nostro Coordinatore in Sicilia”.

“Il gruppo di lavoro in Sicilia – conclude l’Esponente del PPE – al di là di sparute posizioni, è davvero coeso attorno alla figura di Gianfranco e ne sono la dimostrazione i regolari incontri che vedono protagonisti i deputati regionali, gli assessori regionali e gli amministratori in quota Forza Italia. Proprio nel corso dell’ultimo incontro, avvenuto pochi giorni fa, si è ribadita la piena fiducia del gruppo in Micciché, e festeggiato tutti insieme, l’adesione di un nuovo deputato regionale, Mario Caputo. Il mio silenzio sino a questo momento è frutto di un rammarico, ma soprattutto di una critica nei confronti di questa classe dirigente nazionale, che prova in tutti i modi a continuare a distruggere il Partito”.

Un’altra lettera dello stesso tenore è stata inviata a Berlusconi, firmata da assessori regionali, deputati, senatori, consiglieri e coordinatori provinciali siciliani. “In questi ultimi anni – recita la nota – nonostante nel resto del Paese i nostri consensi abbiano subito una battuta d’arresto, nella nostra Regione, Forza Italia ha continuato ad avere un trend positivo, a suscitare entusiasmo ed a conquistare risultati elettorali a due cifre. Questo è stato possibile grazie all’esperienza e all’enorme lavoro quotidiano del nostro Commissario regionale, Gianfranco Micciché. Non esiste un solo motivo per cui oggi, improvvisamente, si debba anche solo discutere l’ipotesi di un cambio di leadership. Pertanto riteniamo doveroso ribadire la nostra totale fiducia nei confronti della persona e del politico Gianfranco Micciché, del quale vogliamo continuare a sostenere l’attività in veste di coordinatore del partito. La Sicilia è una Regione molto importante, fonte di un consenso elettorale fondamentale per le sorti di Forza Italia”.

Di seguito i firmatari della missiva:

Marco Falcone, Ass. regionale alle Infrastrutture e mobilità – coordinatore Forza Italia Catania;
Giuseppe Milazzo, eurodeputato (Palermo);
Edy Bandiera, Ass. Regionale all’agricoltura (Siracusa);
Bernadette Grasso, Ass. regionale agli Enti locali (Messina);
Tommaso Calderone, deputato ARS (Messina);
Riccardo Savona, deputato ARS (Palermo);
Riccardo Gallo, deputato ARS (Agrigento);
Alfio Papale, deputato ARS (Catania);
Michele Mancuso, deputato ARS (Caltanissetta);
Stefano Pellegrino, deputato ARS (Trapani);
Mario Caputo, deputato ARS (Palermo;
Renato Schifani, senatore (Palermo);
Gabriella Giammanco, senatore (Palermo);
Urania Papatheu, senatore (Messina);
Matilde Siracusano, deputato (Messina);
Andrea Mineo, Commissario regionale Forza Italia giovani;
Vincenzo Giambrone, Commissario provinciale Forza Italia Agrigento;
Salvo Campione, Commissario provinciale Forza Italia Enna;
Tony Scilla, Commissario provinciale Forza Italia Trapani;
Luigi Vallone, Commissario provinciale Forza Italia Palermo;
Giancarlo Cugnata, Commissario provinciale Forza Italia Ragusa;
Maria Antonietta Testone, Coordinatrice azzurro donna Regione Siciliana (Agrigento);
Giulio Tantillo, consigliere e Capogruppo di Forza Italia al Consiglio comunale di Palermo;

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI