Francavilla di Sicilia, pericolo frane: lavori di consolidamento in contrada Vena

La periferia nord di Francavilla di Sicilia, nel messinese, è interessata da movimenti franosi che la rendono instabile e pericolosa. La struttura contro il dissesto idrogeologico, per affrontare il problema, ha così previsto il finanziamento della progettazione esecutiva, primo passo in vista dei lavori che sono già programmati.

Il costone roccioso che sovrasta la sponda destra del fiume San Paolo presenta un alto grado di fratturazione degli ammassi che risultano scompaginati, con nette separazioni dalla loro base. La presenza di sorgenti d’acqua ai piedi della scarpata, inoltre, crea un’ulteriore instabilità, con spinte idrauliche diffuse che contribuiscono in modo decisivo ai fenomeni di crollo. Sono del tutto evidenti i danni causati dalle frane a infrastrutture e edifici vicini, in una zona densamente popolata com’è quella di contrada Vena.

Gli interventi di consolidamento previsti riguardano il costone dove è previsto il rafforzamento corticale della parete rocciosa, mediante reti in aderenza, paratie di pali, travi di collegamento e tiranti, per un’area complessiva di 1.300 metri quadri. Verranno altresì collocati micro dreni suborizzontali per il drenaggio dei manufatti e un sistema di canalette per la raccolta e il convogliamento delle acque piovane.

MESSINA, EVASIONE FISCALE PER OLTRE 5 MILIONI DI EURO 

AGRIGENTO, SEQUESTRATE OLTRE 100 MILA MASCHERINE

NUOVO DPCM DI NATALE: TUTTI I DETTAGLI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI