cascio arrestato per favoreggiamento, i legali è turbato ma sereno

Francesco Cascio arrestato per favoreggiamento. I legali: “È turbato ma fiducioso”

L’ex presidente dell’Ars Francesco Cascio, arrestato con l’accusa di favoreggiamento nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Trapani, affida le sue dichiarazioni a una nota dei suoi legali, gli avvocati Enrico Sanseverino, Roberto Mangano e Vincenzo Maria Giacona.

“In relazione ai fatti contestati al dott. Francesco Cascio, i legali specificano che l’unica ipotesi di reato per la quale il proprio assistito è coinvolto nell’indagine riguarda un’ipotesi di favoreggiamento semplice. Cascio, secondo gli inquirenti, avrebbe comunicato all’on. Lo Sciuto l’esistenza di un’indagine a suo carico. Da quanto emerge dalla piattaforma indiziaria cristallizzata nel titolo cautelare, l’ex presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana è assolutamente estraneo a tutte le restanti ipotesi di reato riguardanti gli altri indagati. Il dott. Cascio, nonostante sia profondamente turbato e sorpreso dall’accaduto, ripone, come sempre, fiducia nella magistratura e siamo certi che riuscirà in tempi brevissimi a chiarire la sua posizione”.

I NOMI DEI 27 ARRESTATI

Categorie
attualità
Facebook
Video

CORRELATI