Francofonte, revocato il divieto di dimora al sindaco Daniele Lentini

Revocato il divieto di dimora al sindaco di Francofonte, Daniele Nunzio Lentini. A deciderlo è stato il gip del Tribunale di Siracusa che ha accolto l’istanza dell’avvocato difensore del primo cittadino.

Melilli è coinvolto assieme ad altre 8 persone nell’operazione “Muddica” per reati contro la pubblica amministrazione: tra gli indagati vi sono anche il sindaco di Melilli, Giuseppe Carta, e un dirigente comunale, Reginaldo Saraceno, accusati di aver pilotato alcuni appalti.

Il coinvolgimento di Lentini (che ora potrà nuovamente esercitare le funzioni di sindaco a Francofonte) è legato al suo incarico di vice dirigente del II settore del comune di Melilli, dove Lentini si era già messo in aspettativa e resta invece in vigore il divieto di dimora.

La decisione a favore di Lentini arriva a due giorni di distanza dalla decisione del Tribunale del Riesame di annullare l’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari a carico di Sebastiano Elia, detto Stefano, ex assessore e vice sindaco di Melilli.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI