guardia-finanza

Furbetti dei bonus spesa e baby-sitting: la Finanza ne individua 260 nel messinese

Sono ben 260 le persone individuate dalla Guardia di Finanza come presunti indebiti percettori di vari sostegni economici come i “buoni spesa”, il “sostegno alle locazioni” e il “buoni baby sitting”: i soggetti sono tutti residenti a Messina e provincia e 40 di loro sono stati anche segnalati alle Procure di Messina, Barcellona Pozzo di Gotto e Patti.

Gli altri 220 sono stati segnalati invece alle Autorità competenti per l’irrogazione delle sanzioni amministrative. Oltre al recupero delle somme già percepite (pari a oltre 37mila euro), è stata inviata la segnalazione per provvedere alla decadenza dai benefici.

Le accuse mosse sono quelle di indebita percezione di erogazioni ai danni dello Stato e falso in atto pubblico. I fatti contestati emergerebbero da una serie di irregolarità nelle istanze (che dunque sarebbero prive dei requisiti previsti): diversi nuclei familiari avrebbero infatti percepito sostegni tra loro incompatibili oppure indicato dati falsi o omesso altre informazioni.

MUSUMECI: “IL FUOCO AMICO MI AMAREGGIA…”

“PRESTANOME DEI BOSS”: AI DOMICILIARI I PROPRIETARI DEL RISTORANTE CARLO V

DROGA E TELEFONINI NEL CARCERE DI AUGUSTA: 16 ARRESTI

VACCINI, RAGGIUNTO IL MILIONE DI SOMMINISTRAZIONI IN SICILIA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI