carabinieri

Furti con spaccata e rapine nel Catanese: due arresti e un obbligo di dimora

Due persone sono state arrestate (e una è stata sottoposta all’obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria) dai carabinieri di San Giovanni la Punta. Sono accusati di essere una banda specializzata nelle rapine titolari di aziende di ortofrutta nel Catanese e nei furti con il metodo della ‘spaccata’ a negozi di abbigliamento utilizzando auto rubate per rompere le vetrine.

In carcere sono finiti Salvatore Chisari, di 38 anni, e Claudio Cocula, di 34. I provvedimenti restrittivi per Alex Di Vita, di 27. I militari hanno eseguito una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip con le accuse, a vario titolo, di concorso in rapina aggravata e tentata, porto illegale di armi comuni da sparo, ricettazione e furto aggravati.

I reati – quattro rapine, un tentativo di rapina e due spaccate – sono stati compiuti dall’agosto del 2019 al febbraio del 2020 nell’hinterland etneo. La maggior parte delle vittime sono stati titolari di aziende di ortofrutta tra San Giovanni La Punta, Tremestieri Etneo, Catania, Sant’Agata li Battiati e Scordia.

MORTA A CATANIA YLENIA BONAVERA. TRE ANNI FA L’EX FIDANZATO LE DIEDE FUOCO

COVID: É MORTO TONY ZERMO, STORICO INVIATO DE “LA SICILIA”

ORDINANZA DI NATALE: MUSUMECI SI PREPARA ALLA FIRMA

ARS: PASSA LA LEGGE SUL DEMANIO MARITTIMO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI