Daniele Galici (Ugl).

Galici (RSU): “Le cose non vanno? Per l’amministrazione la colpa è sempre dei palermitani”

“I dati resi noti dall’amministrazione comunale sull’operato della polizia municipale raccontano una distorsione alquanto bizzarra”.

Così Daniele Galici, RSU del Comune di Palermo e dirigente sindacale Ugl che prosegue: “Un quadro denigratorio che infanga il nome e il prestigio del corpo della polizia municipale di Palermo nel quale viene messa in dubbio la professionalità e la dedizione al lavoro degli agenti che ogni giorno scendono in strada per fare il loro lavoro, assicurando sicurezza e decoro ai palermitani. È chiaro come la logica del capro espiatorio sia sempre dietro l’angolo per divenire l’antifona di un’amministrazione che non ha mai mostrato la maturità istituzionale di gettare la maschera e assumersi le proprie responsabilità. A gestire male i servizi sono le partecipate, a sporcare sono i palermitani e a succhiare le risorse quasi fossero babbaluci da Festino sono sempre loro: i cittadini palermitani. Basta con queste favolette che mirano stoltamente a nascondere la polvere sotto il tappeto, con le casse comunali sul lastrico. Richiamiamo al rispetto e alla responsabilità soprattutto nei confronti di categorie a rischio – ha concluso Galici – come quella dei caschi bianchi segnati sulla divisa dal senso del dovere e dall’amore per la città di Palermo”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI