Geraci non vince il titolo ma esce a testa alta e con l’ammirazione di tutta la Sicilia

Come avevo pronosticato, la giuria dei tre esperti non ha premiato Geraci con il titolo di “Borgo dei Borghi” d’Italia 2021. Geraci non ha beneficiato dei 33,33 punti percentuali assegnati dai tre giudici a Tropea, Baunei ed Albori ma, solo con i voti popolari, Geraci ha scavalcato Albori: il che significa che Geraci ha conquistato oltre un terzo dei voti popolari: un risultato comunque stupefacente.

Quali sono state le dinamiche che hanno mosso le scelte di questi giudici e quali le motivazioni delle loro scelte? Gli autori del programma non hanno ritenuto di doverlo chiedere agli stessi giudici e renderli noti al pubblico che ha seguito la trasmissione. Non sono state nemmeno rese note le percentuali dei voti popolari che ogni singolo Borgo ha totalizzato. Siamo d’accordo che si tratta pur sempre di un gioco, ma questo gioco assegna un titolo che vale tanto per chi lo riceve, tipo “Miss Italia”. La televisione di Stato è obbligata a fare chiarezza e rendere noto tutto, perché anch’essa deve sottostare agli obblighi di trasparenza che valgono per tutti gli Enti Pubblici.

Chi scrive, dopo 45 anni ininterrotti di impegno in diversi ruoli istituzionali e sociali, ha lavorato per promuovere e far crescere Geraci e le Madonie e ha ritenuto questa un’occasione unica ed irripetibile per portare a compimento, con buone possibilità di riuscita, l’obbiettivo di porre all’attenzione dell’opinione pubblica nazionale ed internazionale un territorio che ama più della sua vita stessa: Ci si è riusciti ma solo parzialmente. Però non prendiamoci in giro, tra qualche settimana si parlerà solo di Tropea quale Borgo più bello d’Italia per il 2021, tutto il resto sarà dimenticato e non sappiamo se Geraci avrà un’altra occasione per rifarsi. Per cui si deve parlare di occasione persa.

Il rammarico è forte: a Geraci si poteva cogliere nei volti, si percepiva nell’aria, si legge sui social e nei messaggi privati. Forse i giudici non sono stati messi in condizione di conoscere a fondo le bellezze i questo borgo madonita. Certo è che che nelle prossime edizioni questa formula va rivista e migliorata, così com’è darà sempre adito a polemiche e discussioni. Rimane un dato inconfutabile: i siciliani, ovunque si trovavano nel mondo, sono stati siamo bravissimi nel sostenere Geraci e la Sicilia. Il risultato ottenuto (e anche l’amarezza per il verdetto) lo dimostrano. Da questa esperienza se ne trae ancora una volta la consapevolezza che quando questo popolo siciliano decide di essere unito, nessun risultato è impossibile da conseguire.

BORGO DEI BORGHI, GERACI SICULO ARRIVA TERZO

COVID IN SICILIA, I DATI DELL’ULTIMA SETTIMANA

MAFIA, ARRESTATO GIUSEPPE CALVARUSO 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI