pomodoro-pachino

Giapponesi conquistati dal pomodoro di Pachino ma per ora nessuna esportazione

Non solo cinesi ma anche giapponesi in quel di Sicilia che, a quanto pare, vanno pazzi per i pomodori di Pachino. Di recente, infatti, è stato organizzato nell’Isola un evento di tre giorni nell’ambito delle attività promozionali del Ministero dello Sviluppo Economico, con la collaborazione di ITA (Agenzia italiana per il commercio: Italian Trade Agency) e con il coinvolgimento dei consorzi delle arance rosse e dei pomodori di pachini e del limone siracusano.

Come si apprende da Freshplaza.com, c’è stata anche la vista di una delegazione composta da acquirenti e giornalisti giapponesi, nell’ambito dell’accordo di partenariato economico (APE) tra il Giappone e l’Unione Europea.

Ebbene, il 22 marzo scorso, la delegazione guidata da Toshiko Omichi dell’ICE Tokyo ha visitato alcune aziende a Pachino, accolta dal presidente del consorzio Salvatore Lentinello, che li ha accompagnati a visitare le aziende Terre di Capo Passero e Cooperativa Aurora.

Attualmente non esistono protocolli fitosanitari che consentano l’esportazione dei pomodori in Giappone, quindi lo scopo della visita è stato ‘soltanto’ di mettere in mostra i prodotti nostrani in vista di possibili future collaborazioni.

In effetti, il Giappone sta diventando un mercato interessante per la frutta, il cui consumo sistematico è stato introdotto soltanto dopo la fine della seconda guerra mondiale per ragioni culturali.

I protocolli di esportazione esistenti riguardano soltanto le arance ma, come sempre spiegato da Freshplaza.com, ci sono alcune difficoltà. Ciò perché i protocolli fitosanitari che comprendono il trattamento a freddo richiederebbero agli ispettori giapponesi di rimanere in Sicilia durante le operazioni preliminari e il costo sarebbe insopportabile per una singola azienda. Per cui, ci vorrebbe il coinvolgimento di più attori pubblicati e privati.

I giapponesi hanno anche fatto visita, come accennato all’inizio, anche ad alcune aziende dedite alla produzione dei limoni e dell’arancia rossa.

 

Categorie
economia
Facebook

CORRELATI