Grave lutto per il senatore Davide Faraone: è morto il padre Rosario, aveva 68 anni

Grave lutto per Davide Faraone. Il presidente dei senatori di Italia Viva ha perso il padre Rosario, scomparso a Palermo a 68 anni.

Davide Faraone scrive così su Facebook: “Alla fine il giorno in cui avrei dovuto cercare nel suo armadio il vestito scuro, la camicia bianca e la cravatta rossa è arrivato. Ci ha lasciati soffrendo ma senza un lamento. Ci ha insegnato come si affronta una malattia e come si muore. L’ultimo insegnamento della sua vita straordinaria, vissuta accanto alla donna che ha conosciuto che erano bambini ed ha sempre amato, ai suoi fratelli, i figli ed i nipoti. È vissuto accanto a tutti voi che lo avete conosciuto e che potrete esprimere un giudizio sulla persona che è stata. Io sono suo figlio, troppo di parte. Posso soltanto dirvi che non riuscirò mai ad essere come lui. Papà sarà sempre il punto di riferimento inarrivabile, l’esempio da seguire. Sono riuscito a dirglielo soltanto qualche giorno prima che se ne andasse. Rosario Faraone detto Saro, come Sara, mia figlia, la nipote che ha amato molto più di se stesso e che è riuscito a vedere qualche giorno prima di lasciarci, “è il giorno più bello della mia vita” mi ha detto. Adesso indossa il vestito scuro, la camicia bianca e la cravatta rossa, è sereno”.

In una nota, Italia Viva Sicilia esprime “il profondo senso di vicinanza al senatore Davide Faraone per la prematura scomparsa del padre. Uomo di grande umanità, guida stabile per la famiglia, persona di forte sensibilità, lascia in tutti coloro che lo hanno conosciuto un segno tangibile della sua presenza”.

Il presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè, ha voluto esprimere il suo cordoglio: “Le più sentite condoglianze al senatore Davide Faraone, da parte mia e dell’Assemblea regionale siciliana, per la scomparsa del padre. Sono profondamente addolorato e sono vicino a Davide e alla sua famiglia”.

Rosario Faraone è stato dirigente della Cgil e dipendente Enel, fino all’inizio del millennio fu leader storico e segretario regionale della Fnle, la categoria del sindacato allora guidato da Sergio Cofferati che radunava i lavoratori elettrici, per poi passare a occuparsi delle risorse idriche per la segreteria confederale del sindacato. Poi anche la Slc di Palermo.

ACCORDO ALMAVIVA, VARRICA (M5S): “NON C’È DA ESULTARE”

SVOLTA NELLA VERTENZA ALMAVIVA: TROVATA L’INTESA PER IL TRANSITO DEI LAVORATORI IN COVISIAN

INCHIESTA SUI BILANCI, ORLANDO: “DIMISSIONI? RIPETA LA DOMANDA GRAZIE…”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI