Guida senza patente e provoca numerosi incidenti: uomo ai domiciliari nel trapanese

Francesco Calamia, 36 anni, di Castelvetrano, è stato raggiunto da un’ordinanza del Tribunale di Marsala che prevede gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. Una misura che aggrava quella dell’obbligo di dimora emessa il mese scorso.

Secondo i Carabinieri di Campobello di Mazara sarebbe stato Calamia a provocare, nell’ultimo mese, una impressionante sequenza di incidenti stradali nel trapanese, nonostante gli fosse stata revocata la patente di guida.

Calamia avrebbe prima tamponato un’auto in sosta e poi, per sfuggire a un posto di blocco dei carabinieri, avrebbe provocato il danneggiamento di alcune auto in sosta nel centro di Campobello di Mazara e qualche giorno dopo, in località Tre Fontane, avrebbe travolto un’altra auto (incidente senza gravi conseguenze) a bordo della quale si trovava una famiglia.

A inizio di gennaio Calamia era stato fermato alla guida di un’auto con 40 grammi di cocaina, da qui il provvedimento di revoca della patente.

L’ultimo episodio è avvenuto dieci giorni fa quando Calamia, in concorso con un’altra persona, si era reso responsabile del tentato incendio di un capannone, avvenuto dopo l’immancabile ennesimo incidente stradale.

CENTRO BENESSERE TROPPO “HOT”, IN CINQUE AI DOMICILIARI

ABUSI SESSUALI SU UNA 11ENNE, SI SAREBBERO CONOSCIUTI SU TIKTOK

VOTO DI SCAMBIO: ASSOLTO L’EX SENATORE PAPANIA

TORTORICI (ME) DA VENERDì 5 DIVENTA ZONA ROSSA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI