Humanity 1 a Catania, sbarcano solo le persone fragili. Barbagallo: “È illegale”

Sono sbarcati a Catania 155 dei 179 migranti giunti nella serata di sabato 5 novembre a bordo della nave umanitaria Humanty 1, battente bandiera tedesca. Sulla nave sono rimaste 24 persone; “uomini adulti, senza problemi medici” riferisce la ong Sos Humanity, “che le autorità italiane sembra non vogliano lasciar sbarcare”. Si chiede “lo sbarco di tutti”.

Il deputato PD alla Camera e segretario regionale del PD Sicilia, Anthony Barbagallo, sta seguendo la vicenda dal porto di Catania assieme al senatore Antonio Nicita e a al deputato di Verdi e Sinistra Italiana, Aboubakar Soumahoro. “Non consentire anche lo sbarco dei non fragili dalla Humanity 1 è una decisione arbitraria e contraria alle disposizioni internazionali sul salvataggio in mare che prevedono che i naufraghi devono essere accompagnati nel porto sicuro più vicino. Tutti i naufraghi, non solo alcuni, come stabilito in base a estemporanee decisioni ministeriali”, afferma.

Il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, nelle scorse ore aveva commentano così l’attracco: “Chi non ha i requisiti umanitari fuori dalle acque territoriali, è responsabilità degli Stati di bandiera”. Un chiaro rimando di ogni responsabilità alla Germania.

MALTEMPO, DISAGI E VOLI CANCELLATI IN SICILIA: PASSEGGERI RIMASTI A TERRA O DIROTTATI

OMICIDIO VERONICA LO PIANO, LA CASSAZIONE RIGETTA IL RICORSO: 30 ANNI PER GIUSEPPE LANTERI

DISABILITÀ, APPROVATA L’ISTITUZIONE DI UN COMITATO TERRITORIALE PER LA PROMOZIONE DEI DIRITTI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI