Il cancello della “discordia” sarà demolito: il sindaco di Palermo firma l’ordinanza

Dopo le polemiche sollevate dal servizio del programma Le Iene, il cancello di cortile degli Schiavi, che chiude uno spazio pubblico nel centro storico di Palermo, dovrà essere rimosso. L’ordinanza di ingiunzione e diffida a demolire il cancello entro 90 giorni è stata pubblicata dal Comune di Palermo a seguito delle verifiche degli uffici competenti.

Tra i quattordici condomini del palazzo c’è anche l’assessore alla Mobilità del Comune, Giusto Catania, interpellato dal programma trasmesso da Mediaset. Dopo la denuncia della Polizia municipale, tutti i proprietari degli appartamenti erano stati indagati, tra cui lo stesso Catania.

Il gip ha poi disposto l’archiviazione “per l’impossibilità di individuare colui che ha realizzato il cancello che ostruiva l’accesso al cortile”, ma il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, intervistato sempre dalle Iene, ha detto che se il cancello fosse stato realizzato senza autorizzazione sarebbe stato rimosso.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI