Economia, rapporti commerciali e opportunità: Sicilia e Spagna si confrontano

Il Governo annuncia: “Spesi e certificati 713 milioni di Fondi Europei”

Il presidente della Regione Musumeci esulta perché gli uffici gli hanno confermato che la spesa certificata dei Fondi comunitari (Fesr) si attesta oltre i 700 milioni e dunque qualcosa in più del target fissato con la Unione Europea. Nella conferenza di fine anno il presidente della Regione aveva detto che la spesa certificata era ancora di 570 milioni (che già riteneva un bel traguardo rispetto al recente passato) mentre adesso l’ultimo aggiornamento degli uffici va oltre le più rosee previsioni. Una risposta anche indiretta alle critiche mossegli dal capogruppo Pd Giuseppe Lupo che ha bocciato l’operato del Governo in questo primo anno di vita.

Il capogruppo all’Ars di Diventerà Bellissima, Alessandro Aricò, commenta soddisfatto che “è un grande risultato. Finalmente la Sicilia anche in questo campo dimostra di poter essere all’altezza delle migliori Regioni italiane e prima tra quelle del Mezzogiorno, dopo anni di immobilismo dimostrati impietosamente dai soli 6 milioni di fondi Ue certificati lo scorso anno”.

Giusy Savarino, deputata all’Ars di DB aggiunge che solo “la pervicacia, la perseveranza e il quotidiano lavoro del presidente Musumeci che ha tenuto alta la tensione su tutti – dirigenti e assessori, funzionari e assistenza tecnica – ha potuto permettere un miracolo”. Giuseppe Catania, coordinatore regionale di DB sottolinea invece che “si partiva da soli 6 milioni certificati dal governo Crocetta per arrivare oggi a ben 714 milioni, suscettibile di ulteriore incremento”.

Giuseppe Milazzo, capogruppo all’Ars di Forza Italia, ritiene che “quanto fatto dal Governo Musumeci, in appena un anno di mandato, ha del sorprendente. Sono 730 i milioni di euro di Fondi comunitari (FESR) spesi e certificati nel 2018. Se pensiamo alle macerie lasciate dal Governo Crocetta, con la spesa certificata in eredità fino allo scorso anno, si hanno le reali portate dell’ottimo lavoro dell’Esecutivo. Sono contento che anche i Sindacati apprezzino il risultato. Insieme a loro, anche io e il Gruppo che rappresento, rendiamo merito al Governo, che in sinergia con i dirigenti regionali e la maggioranza in Parlamento, sta raccogliendo i meritati frutti. Siamo solo all’inizio, ma questo ci fa ben sperare perché, con serietà e dedizione al lavoro, si possono raggiungere grandi obiettivi per il nostro territorio”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI