Il Maltempo si abbatte in Sicilia occidentale: evacuate 20 famiglie a Menfi, fiumi esondati

Adesso è la Sicilia occidentale ad essere flagellata dal maltempo. Dopo i disagi e i danni nelle scorse settimane sul versante opposto, oggi sono le aree del palermitano, del trapanese e dell’agrigentino (dove anche giovedì resterà l’allerta arancione) a pagare il prezzo più alto.

A Menfi (Agrigento) è stata disposta l’evacuazione di venti famiglie rimaste bloccate dopo che la zona a valle è stato sommersa dall’acqua. Strade allagate anche a Sambuca di Sicilia, dove alcuni automobilisti sono rimasti bloccati nelle loro auto. A Sciacca si registra l’esondazione del torrente San Marco.

Nel trapanese invece si è dovuto chiudere un tratto della autostrada “Palermo – Mazara del Vallo” (uscita obbligatoria allo svincolo di Salemi e rientro in autostrada ad Alcamo Ovest), mentre a Salemi è stata disposta la chiusura delle scuole. Sul fronte dei corsi d’acqua, il fiume san Bartolomeo ha esondato provocando allagamenti in alcuni terreni mentre il torrente Guidaloca è ai livelli limite.

Disagi anche nel palermitano: evacuate alcune villette allagate a Lascari, così come si sono allagate anche alcune zone di Partinico e Carini (l’acqua è entrata anche negli scantinati e nei negozi). Sulla Palermo-Sciacca, bivio con Camporeale e Roccamena, i vigli del fuoco hanno soccorso alcuni automobilisti rimasti intrappolati nelle loro auto, rimaste impantanate nel fango.

Diverse le tratte ferroviarie interrotte: la RFI segnala disagi sulla “Palermo – Agrigento” dal capoluogo a Cammarata e sulla “Palermo – Catania” dal capoluogo fino a Roccapalumba; disagi anche nel tratto tra Castelvetrano e Piraineto sulla “Palermo – Trapani”

BILANCIO DI PREVISIONE, IL PD ATTACCA: “COSÌ IL GOVERNO MUSUMECI AGGRAVA IL DISAVANZO”

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 10 NOVEMBRE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 10 NOVEMBRE 2021

 

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI