palermo a un passo dall'esclusione, manca la fideiussione

Il Palermo a un passo dall’esclusione: manca la fideiussione, serie B a rischio

Sono ore di ansia per il Palermo calcio che non è arrivato a consegnare in tempo tutta la documentazione necessaria per l’iscrizione al campionato di serie B, la cui scadenza era fissata alla mezzanotte di ieri.

La società rosanero (a differenza di Trapani e Catania) rischia di non essere iscritta per il mancato recapito di una fideiussione da 800 mila euro che il Palermo avrebbe sottoscritto con una società bulgara, la Lev Ins di Sofia.

Il patron della società Salvatore Tuttolomondo dice che è stata pagata e quietanzata ma che non è stata materialmente consegnata per una causa di forza maggiore della quale il Palermo non sarebbe responsabile. Sarebbe però stata inviata in Lega di serie B una mail che attestava l’avvenuto pagamento.

Basterà questo per ottenere in extremis l’iscrizione. Appare difficile. Ora il materiale presentato sarà verificato da una apposita commissione che dovrà decidere e iscrivere o meno la società rosanero: la decisione formale avverrà nei primi di luglio e sarà comunque possibile fare ricorso. La parola fine a questa vicenda sarà scritta intorno a metà luglio.

L’ultima serata in casa rosanero è stata “lunghissima”, solo intorno all’1.30 i dirigenti hanno lasciato lo stadio. Tra mezzanotte e l’1.30, quando nel piazzale dello stadio cominciavano a riversarsi tifosi preoccupati e avviliti, il patron Tuttolomondo ha spiegato ai giornalisti che per quanto lo riguarda il “Palermo è iscritto” perchè tutte le carte sono a posto, compreso il pagamento delle ultime tre mensilità ai giocatori. Ma probabilmente in Lega la penseranno diversamente.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI