“Il primo Natale” di Ficarra e Picone: presentato a Palermo il nuovo film del duo comico

Alla ricerca di Gesù bambino per rimettere al centro l’uomo. Al cinema Arlecchino di Palermo, Salvo Ficarra e Valentino Picone hanno presentato alla stampa la loro nuova avventura, “Il Primo Natale”, una personale e singolare rivisitazione della Natività che porta con sé anche un messaggio filosofico e di profonda attualità.

La storia (al cinema dal 12 dicembre) vede Ficarra e Picone nelle vesti rispettivamente del ladro pasticcione e del parroco zelante, coinvolti un improvviso e surreale viaggio indietro nel tempo, catapultati nella Galilea del c.d. “anno zero”, tra situazioni paradossali e ambientazioni esotiche.

Il loro sarà un viaggio sulle orme di Giuseppe, Maria e di Gesù bambino che porterà ad un’evoluzione dei loro personaggi: una “conversione” che in fondo rappresenta anche una metafora della evoluzione dei due palermitani come artisti sul grande schermo.

Il film (attraverso anche riprese in Marocco, un’ampia ricostruzione storica e la presenza di comparse locali) rappresenta infatti il tentativo di passare dalla loro tipica comicità pungente (a tratti grottesca) ad una forma di commedia basata più sul racconto e su un messaggio finale che in periodo natalizio vuole essere un richiamo all’unione, all’amore, all’accoglienza e alla semplicità dei sentimenti, prendendo ancora una volta in giro i vizi e le virtù della società di oggi.

Ficarra e Picone hanno voluto descrivere così il loro film: “É il compleanno di Gesù ma è anche l’occasione per tornare indietro e ricordarci non solo della nascita, ma anche di quello che ha detto. Abbiamo messo un po’ in crisi il presepe. Il messaggio di Gesù può anche essere letto come un messaggio filosofico, ma al centro del film c’è l’uomo. Ed è questo il fulcro della storia che volevamo raccontare”.

Categorie
cultura
Facebook

CORRELATI